PROGRAMMA

Nell'ambito di DRIS, ECCOM organizza un percorso di approfondimento su diversi temi, tra i quali: la diversità culturale e le narrazioni plurali; l’incontro di mondi e la creazione di spazi terzi; la democrazia culturale e la cittadinanza; la relazione tra stereotipi e vecchie e nuove forme di discriminazione e razzismo; la comunicazione e mediazione interculturale e le strategie connesse; l’accessibilità e la partecipazione culturale; le pratiche artistiche e il loro ruolo nel dialogo interculturale; le competenze e le attitudini interculturali; la creazione di comunità di pratiche; la co-creazione culturale e la progettazione partecipata.

Il percorso di approfondimento è rivolto a 30 partecipanti, che andranno a comporre un gruppo di lavoro interculturale di cui faranno parte: 7 professionisti del settore culturale (5 professionisti che lavorano in istituzioni culturali come musei, teatri e biblioteche e 2 professionisti che lavorano in enti pubblici regionali o locali); 10 professionisti del settore culturale, educativo e sociale (comprese associazioni di migranti); 5 artisti; 5 mediatori culturale; 3 ricercatori ed esperti in questioni interculturali.

Il percorso prevede una durata di 30 ore, suddivise in:

  • Incontri: 12 ore (4 incontri di 3 ore). Attraverso un approccio transdisciplinare e l'utilizzo di metodologie interattive (workshop con esperti, artisti e mediatori culturali; analisi di casi studio; ricerca individuale e collettiva; ecc.), le sessioni affronteranno i seguenti temi:
    • Introduzione al dialogo interculturale, nel quadro delle politiche e dei programmi culturali dell'UE
    • Strategie interculturali inclusive nel settore artistico
    • Alleanze multisettoriali e trans-disciplinari
    • Modelli innovativi di ricerca-azione e valutazione

Durante gli incontri i partecipanti contribuiranno a individuare e definire parole chiave che popoleranno un dizionario interculturale, che sarà pubblicato in più lingue al termine di DRIS.

Gli incontri vedranno la presenza – oltre che degli esperti di ECCOM Cristina Da Milano, Francesca Guida e Elisabetta Falchetti – anche di persone provenienti da settori diversi, con esperienze e competenze interculturali, tra i quali: Ascanio Celestini (scrittore e drammaturgo), Meike Clarelli (musicista), Francesca Corona (consulente artistica del Teatro India), Veronica Cruciani (regista), Paolo Giulierini (direttore del MANN-Museo Archeologico Nazionale di Napoli), Christian Greco (direttore della Fondazione Museo Egizio di Torino), Cesare Pietroiusti (Presidente dell’Azienda Speciale Palaexpo e artista), Andreas Philippopoulos Mihalopoulos (artista, professore di diritto e Direttore del Westminster Law & Theory Lab di Londra) e Ludovico Solima (professore di “Management delle imprese culturali”, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”). 

  • Visite sul campo: 6 ore (3 visite di 2 ore). Saranno organizzate visite di approfondimento a luoghi/organizzazioni che promuovono esperienze interculturali;
  • Progettazione partecipata: 12 ore (4 incontri di 3 ore). Questa fase del percorso introdurrà principi e metodologie della progettazione partecipata; i partecipanti lavoreranno in piccoli gruppi con modalità di progettazione partecipata per dar vita a progetti pilota.

 

QUANDO

Il percorso di approfondimento si svolgerà tra Giugno e Settembre 2021, in parte on-line e in parte in presenza a Roma, fatte salve cause di forza maggiore, che impediscano gli incontri in presenza.
I primi 8 incontri si svolgeranno entro Luglio 2021 ed i restanti 3 si terranno a Settembre 2021.

 

COME PARTECIPARE

Il percorso di approfondimento non prevede il pagamento di una quota di partecipazione. Le eventuali spese di viaggio saranno a carico dei partecipanti. 

Per fare richiesta di partecipazione è necessario compilare il modulo di partecipazione e caricare il proprio CV entro le ore 12.00 del 7 Maggio 2021.

I partecipanti selezionati saranno contattati entro il 17 Maggio 2021.