Presentazione

Open call – Incontri di approfondimento sul dialogo interculturale

Promotori: Interarts Foundation (Spagna), ECCOM (European Centre for Cultural Organization and Management - Italia) e ITZ (Interkulturelles Theaterzentrum - Germania); con il supporto della Commissione Europea, programma Europa Creativa

“Il potere di costruire mondi scaturisce quando gli esseri umani agiscono insieme, mentre si dilegua quando pretendono di agire da soli”
Luigina Mortari, 2008

Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination – DRIS è un progetto biennale (2020-2022) finanziato da Europa Creativa volto a promuovere la comprensione e l’apprezzamento della diversità culturale, il rispetto e lo scambio tra culture diverse per costruire il dialogo interculturale, in linea con la Convenzione di Faro, il Libro Bianco sul Dialogo Interculturale e la Carta di Roma.
La visione che guida DRIS è quella della necessità di una profonda trasformazione sociale, come auspicato anche dall’Agenda 2030, che promuova giustizia, equità, parità di genere, benessere e qualità della vita e comunità sostenibili. DRIS intende contribuire a questi obiettivi rivolgendosi in particolare alle comunità migranti, potenzialmente marginalizzate o discriminate, incrementandone la partecipazione ad attività culturali che favoriscano l’interazione creativa e lo scambio con le comunità locali. La strategia di DRIS - il contesto per sviluppare relazioni costruttive e nuove narrazioni interculturali - è quello delle arti e delle performance artistiche, da sempre spazi privilegiati e transculturali per la conoscenza ed il dialogo tra persone, comunità, etnie. Con DRIS si intende sperimentare un modello che veda coinvolti i numerosi attori in una serie di attività, tra le quali un percorso di approfondimento sui temi della discriminazione e del razzismo rivolto a  professionisti operanti nel settore culturale, in quello della mediazione socio-culturale e dell'inclusione di persone potenzialmente discriminate e/o emarginate, oltre ad artisti e ricercatori; lo studio e la condivisione di esperienze interculturali in ambito artistico, capaci di promuovere dialogo, inclusione, partecipazione e coesione sociale; la co-produzione di progetti interculturali e di narrazioni plurali generatrici di nuove visioni e rappresentazioni sociali, che superino vecchi e recenti stereotipi.


DRIS è un programma ideato e gestito da Interarts (Spagna, capofila), ECCOM (Italia) e ITZ (Germania), organizzazioni convinte del valore e dell'impatto delle attività culturali nella costruzione di comunità sostenibili e che vantano una lunga esperienza e competenza nel campo dell'inclusione sociale, della valorizzazione della diversità e dell’attivo coinvolgimento delle comunità alla vita culturale.
I percorsi di approfondimento e le altre attività di progetto si svolgeranno contemporaneamente nei tre Paesi partner.  
Per ulteriori informazioni scrivere a: progetti@eccom.it

 

In collaborazione con: