Pilot projects

Open call – Progetti pilota

Open call – Progetti pilota

Promotori: Interarts Foundation (Spagna), ECCOM (European Centre for Cultural Organization and Management - Italia) e ITZ (Interkulturelles Theaterzentrum - Germania); con il supporto della Commissione Europea, programma Europa Creativa.

IL PROGETTO DRIS

Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination – DRIS è un progetto biennale (2020-2022) finanziato da Europa Creativa volto a promuovere la comprensione e l’apprezzamento della diversità culturale, il rispetto e lo scambio tra culture diverse per costruire il dialogo interculturale, in linea con la Convenzione di Faro, il Libro Bianco sul Dialogo Interculturale e la Carta di Roma.

La visione che guida DRIS è quella della necessità di una profonda trasformazione sociale, come auspicato anche dall’Agenda 2030, che promuova giustizia, equità, parità di genere, benessere e qualità della vita e comunità sostenibili. DRIS intende contribuire a questi obiettivi rivolgendosi in particolare alle comunità migranti, potenzialmente marginalizzate o discriminate, incrementandone la partecipazione ad attività culturali che favoriscano l’interazione creativa e lo scambio con le comunità locali. La strategia di DRIS - il contesto per sviluppare relazioni costruttive e nuove narrazioni interculturali- è quella delle arti e delle performance artistiche, da sempre spazi privilegiati e transculturali per la conoscenza ed il dialogo tra persone, comunità, etnie. Con DRIS si intende sperimentare un modello che veda coinvolti i numerosi attori in una serie di attività, tra le quali un percorso di approfondimento sui temi della discriminazione e del razzismo rivolto a  professionisti operanti nel settore culturale, in quello della mediazione socio-culturale e dell'inclusione di persone potenzialmente discriminate e/o emarginate, oltre ad artisti e ricercatori; lo studio e la condivisione di esperienze interculturali in ambito artistico, capaci di promuovere dialogo, inclusione, partecipazione e coesione sociale; la co-produzione di progetti interculturali e di narrazioni plurali generatrici di nuove visioni e rappresentazioni sociali, che superino vecchi e recenti stereotipi.

DRIS è un progetto ideato e gestito da Interarts (Spagna, capofila), ECCOM (Italia) e ITZ (Germania), organizzazioni convinte del valore e dell'impatto delle attività culturali nella costruzione di comunità sostenibili e che vantano una lunga esperienza e competenza nel campo dell'inclusione sociale, della valorizzazione della diversità e dell’attivo coinvolgimento delle comunità alla vita culturale. Le attività di progetto si svolgono contemporaneamente nei tre Paesi partner.

I PROGETTI PILOTA

Il progetto DRIS promuove la co-creazione e l’implementazione di progetti pilota interculturali e invita a presentare delle proposte da realizzarsi preferibilmente – ma non esclusivamente – nel territorio di Roma.

I progetti dovranno essere realizzati da gruppi di lavoro interculturali, interdisciplinari e trans-settoriali, in partenariato tra diversi rappresentanti del settore socio-culturale: artisti, istituzioni culturali, associazioni, mediatori, ricercatori, professionisti del settore sociale, educativo e culturale; comunità territoriali e comunità con background migratorio. Tutti gli interventi e le attività dovranno necessariamente coinvolgere degli artisti, che attiveranno processi partecipati e possibilmente di co-creazione, e avere un carattere di collaborazione, scambio e co-produzione tra gli attori coinvolti, in modo che prospettive e linguaggi artistici diversi possano creare produzioni artistiche e narrazioni dialogiche e non unidirezionali. I progetti dovranno valorizzare le relazioni con il patrimonio culturale e storico delle città e affrontare i temi rilevanti per DRIS (il superamento degli stereotipi attraverso la co-creazione di narrazioni plurali e la promozione del dialogo, l’inclusione e la partecipazione). I progetti dovranno essere in particolare rivolti ai giovani (under 35).

Durante la realizzazione dei progetti sarà promossa la mobilità transnazionale di massimo 5 artisti e professionisti culturali, selezionati a cura del progetto DRIS, che potranno recarsi a Barcellona e/o a Berlino al fine di cooperare con le altre esperienze del progetto DRIS a livello internazionale, attraverso brevi residenze che rafforzeranno i processi di co-creazione dei progetti. La mobilità avrà luogo durante la fase di realizzazione dei progetti pilota e le spese relative saranno a carico di DRIS.

I progetti pilota devono prevedere l’utilizzo di strategie di coinvolgimento delle comunità, attraverso alcune esperienze e metodologie già consolidate, come per esempio biblioteche viventi e/o uso dello storytelling digitale. Devono prevedere anche presentazioni pubbliche dei processi e dei risultati.

La valutazione di impatto al termine della realizzazione dei progetti pilota sarà svolta dal gruppo di lavoro di ECCOM.

Il numero di iniziative finanziate dipenderà dalla qualità delle proposte pervenute e dal budget dei progetti presentati.

TEMPI E RISORSE

I progetti pilota dovranno essere realizzati tra i mesi di gennaio e giugno 2022. Il budget complessivo per ogni progetto non dovrà superare gli 8.000 euro (IVA inclusa). La commissione di valutazione avrà la facoltà di chiedere una rimodulazione del budget in base alle attività previste.

COME PARTECIPARE

I progetti dovranno essere presentati da gruppi di lavoro composti da 12 a 15 persone con diversi profili professionali e provenienti da diversi settori dell’ambito socio-culturale (istituzioni culturali, associazioni, mediatori, ricercatori, professionisti del settore sociale, educativo e culturale, ecc.), tra cui obbligatoriamente degli artisti. Potranno partecipare sia singoli professionisti che membri di istituzioni, organizzazioni e associazioni informali e/o legalmente costituite. Per presentare la proposta è necessario compilare e inviare il form in allegato e i CV personali dei membri del gruppo di lavoro (completi di autorizzazione al trattamento dei dati personali) a progetti@eccom.it entro il 25 Novembre 2021.

I gruppi di lavoro dei progetti selezionati saranno contattati entro il 20 Dicembre 2021.

CRITERI DI SELEZIONE

La selezione dei progetti sarà definita da una commissione di valutazione interna a DRIS sulla base dell'analisi della proposta presentata, secondo i criteri di seguito specificati.

Criteri

 

  • Identificazione e coinvolgimento delle comunità a cui il progetto si riferisce – con particolare attenzione ai giovani (under 35) – sin dalle prime fasi di vita del progetto stesso, in un’ottica di reale co-progettazione (progettare “con” e non progettare “per”). 40%

  • Utilizzo di un approccio trans-disciplinare e trans-settoriale, implementando il progetto o la pratica in collaborazione con una varietà di parti interessate, dalle istituzioni pubbliche alle organizzazioni della società civile, che riflettano una pluralità culturale e professionale, sperimentando pratiche diverse e varie legate a diversi tipi di arti ed espressioni artistiche. 40%

  • Sostenibilità in termini di continuità del ciclo di vita del progetto e della sua potenziale eredità. 20%

 

DRIS - Form pilota

 

In collaborazione con: